Corso Aggiornamento Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008) - 6 ore

Formazione dei dirigenti e preposti
Durata del corso
6 ore
Costo
100,00 euro iva esclusa
Modalità
in aula

Seleziona la data d'inizio

La programmazione del corso di aggiornamento per Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008) - 6 ore è  prevista nelle seguenti sedi formative a: 

  • WEBINAR: - WEBINAR - Regione Lombardia.
  • Provincia di Brescia: - COCCAGLIO - BRESCIA - BRESCIA TRIUMPLINA - BRESCIA OBERDAN - PALAZZOLO SULL'OGLIO - ROVATO - Regione Lombardia.
  • Provincia di Milano: - MILANO GAMBARA M1 - MILANO CENISIO M5 - Regione Lombardia.
  • Provincia di Torino: - TORINO BIXIO - Regione Piemonte.

la durata del corso è di 6 ore con assenza massima prevista del 10%, il corso di conclude con una prova finale come previsto dalla normativa. Viene rilasciato un attestato finale di abilitazione alla funzione di DIRIGENTE PER LA SICUREZZA, da esibire in caso di controllo degli organi di sorveglianza preposti alla sicurezza quali ASL Azienda sanitaria locale, SPISAL servizio prevenzione igiene e sicurezza sul lavoro, Ispettorato Del Lavoro e delle politiche sociali, Autorità marittime

Quali sono le date di effettuazione dei corsi al momento in calendario e dove si svolge il corso?


CASTELLI CALEPIO - BERGAMO - Date e orari

 al Mercoledì Pomeriggio
9 POSTI DISP.

Il corso si divide nelle seguenti date:

Il 05/10/2022

dalle ore 13:30

alle ore 19:30

In Aula


in corso è disponibile interamente anche in e-learning

Quanto costa il corso di aggiornamento per Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro 6 ore ?

Il costo del Corso Aggiornamento Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008) - 6 ore è di € 100.00 iva esclusa comprensivo di diritti di segreteria ASL se dovuti.

E' possibile organizzare in un luogo di svolgimento diverso da quelli indicati nel paragrafo precedente il corso di aggiornamento  per Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro 6 ore?

Oltre che l'organizzazione della formazione  Brescia, Bergamo, Milano, Verona e Provincia, organizziamo il corso anche direttamente presso le Aziende o da Enti Formativi Partner, nelle provincie di:

  • Cremona
  • Lecco
  • Piacenza
  • Padova
  • Vicenza

E' possibile organizzare il corso di aggiornamento per Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro 6 ore anche in altre provincie e in altre regioni oltre a quelle descritte

Chi è il soggetto erogatore della formazione, l’Ente Accreditato?

il Corso è erogato da una struttura Certificata ISO 9001:2008 e Accreditata dalla Regione Lombardia  ai servizi di Formazione sinonimo di qualità e competenza  e C.F.A. Centro di formazione Aifos, Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro, soggetto di formazione nazionale "ope legis" .

Cosa si rischia e quali sanzioni sono applicabili per mancata formazione figure della sicurezza?

  • datore di lavoro: i datori di lavoro delle aziende designate dall’allegato II del D.Lgs. 81/08 possono svolgere il ruolo di RSPP. Per farlo hanno bisogno di una formazione adeguata stabilita dalla normativa. In caso di inadempienza sono previsti l’arresto da 3 a 6 mesi o una sanzione da 2.500€ a 6.400€. 
  • dirigenti e preposti: la formazione per dirigenti e preposti è a carico del datore di lavoro. Le sanzioni in caso di mancata formazione sono l’arresto da 2 a 4 mesi oppure una sanzione da 1200€ a 5200€. 
  • RSPP – ASPP: la mancanza di formazione per RSPP o ASPP è a carico del datore di lavoro, per il quale sono previsti l’arresto fra 3 e 6 mesi oppure una sanzione tra 2.500€ e 6.400€. 
  • RLS: il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza viene scelto dai lavoratori stessi e per svolgere questo ruolo deve seguire un apposito corso di formazione a carico del datore di lavoro. In caso di inadempienza il datore di lavoro sarebbe punibile con l’arresto da 2 a 4 mesi o con una sanzione tra 1.200€ e 5.200€. 
  • Addetto antincendio e primo soccorso: queste figure devono essere presenti in ogni azienda in numero variabile a seconda delle dimensioni e del numero di lavoratori. Anch’esse devono ricevere una formazione per poter ricoprire tali ruoli. In caso di mancata formazione il datore di lavoro potrebbe essere arrestato per 2/4 mesi, oppure pagare una sanzione da 1.200€ a 5.200€. 
  • Addetti ai carrelli elevatori: l’art. 71 del D.Lgs. 81/08 prevede che i lavoratori addetti alla movimentazione dei carichi ricevano un’adeguata formazione a carico del datore di lavoro. Se così non fosse quest’ultimo potrebbe trovarsi a dover pagare una sanzione fra in 2.500€ e i 6.400€, oppure essere condannato da 3 a 6 mesi di carcere. 
  • Lavoratori: tutti i lavoratori devono seguire un corso di formazione e informazione sui rischi dell’attività lavorativa. Il datore di lavoro è tenuto a fornirla a sue spese e durante l’orario di lavoro. Anche in questo caso per mancata formazione è previsto l’arresto da 2 a 4 mesi, oppure una sanzione  dai 1.200€ ai 5.200€. 

Perché rischiare una sanzione? Come prevenire una sanzione ma, come progettare la sicurezza della propria azienda? Iniziando dalla formazione della sicurezza.

PROGRAMMA DEL CORSO DI AGGIORNAMENTO PER DIRIGENTI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO (D.LGS. 81/2008) - 6 ORE

La formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro dei dirigenti d'azienda è regolamentata dall'accordo Stato Regioni del 21/12/2011 siglato tra il MINISTERO del lavoro e il MINISTERO delle politiche sociali, il MINISTERO della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell'articolo 37, comma 2, del D.Lgs. 09/04/2008 n. 81 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano nella seduta del 21/12/2011.

L’ “Accordo” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell'11/01/2012 ed entrato in vigore il 26/01/2012, ed essendo i dirigenti aziendali, così come è rilevato dalla lettura della definizione di cui all'articolo 2 comma 1 lettera d) dello stesso D. Lgs. n. 81/2008, dei lavoratori subordinati al datore di lavoro alle direttive del quale sono tenuti ad attenersi.

In materia di corsi sicurezza per dirigenti già si era espresso il D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. il quale con l'articolo 37, nel quale vi sono le disposizioni sulla formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti, così come modificato dal D.Lgs. 03/08/2009 n. 106, aveva stabilito con il comma 7 che: “I dirigenti e i preposti ricevono un'adeguata e specifica formazione e un aggiornamento “periodico” in funzione e relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro. I contenuti della formazione di cui al presente comma comprendono:

I principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi; Le definizione e individuazione dei fattori di rischio; La valutazione dei rischi Aziendali; L’individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione e con il comma 7-bis, introdotto dal citato D.Lgs. n. 106/2009, che: “7-bis. La formazione di cui al precedente comma può essere effettuata anche presso gli organismi paritetici di cui all'articolo 51 o le scuole edili, ove esistenti, o presso le associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori”. Indicati poi nella versione originaria del D.Lgs, n. 81/2008 in base alla quale la formazione dei dirigenti e dei preposti dovesse essere svolta in azienda, potesse essere effettuata anche presso gli organismi paritetici o le scuole edili, ove esistenti, o presso le associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori.

Il Corso di aggiornamentoper i dirigenti aziendali sulla sicurezza è articolato nel seguente modo:

Modulo 1: Giuridico – Normativo sicurezza sul lavoro: Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive; Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa; La delega delle  funzioni; Responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa; La "responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica" ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.; Capire i sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia.

Dibattito finale

Modulo 2: Gestione ed organizzazione della sicurezza Aziendale: I modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro nei vari ambiti lavorativi (art. 30, D.Lgs. n. 81/08); Lla gestione della documentazione tecnico amministrativa, quesiti; Quali sono gli obblighi connessi ai contratti di appalto o d'opera o di somministrazione; Squadre di emergenza: quale organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze; Studio delle modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all'adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell'art. 18 del D.Lgs. n. 81/08; Definizioni e responsabilità nel ricoprire il ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione RSPP

Modulo 3: Individuazione nella valutazione dei rischi aziendali: I criteri e gli strumenti necessari per l'individuazione del rischio nella valutazione dei rischi; Valutare il rischio da stress lavoro correlato; Valutare il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale; Valutare il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto (e subappalto); Valutare le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio basso medio e alto; Valutare la considerazione degli infortuni mancanti e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavori e dei preposti; Valutare i dispositivi di protezione individuale; Valutare la sorveglianza sanitaria, quando è necessaria.

Modulo 4: Comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori e RLS: Apprendimento delle competenze relazionali e consapevolezza del ruolo; L’importanza strategica dell'informazione, della formazione e dell'addestramento quali strumenti di conoscenza dell’Azienda e quali strumenti a disposizione dei lavoratori; Apprendimento delle tecniche di comunicazione; Creazione del lavoro di gruppo e gestione interna dei conflitti; Importanza della consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza RLS; Quali modalità attuare per la nomina designazione o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

Test di apprendimento finale a risposte multiple

Possiamo organizzare il corso di aggiornamento Dirigente per la sicurezza aziendale anche fuori delle provincie descritte precedentemente: contattateci per un preventivo personalizzato utilizzando il form sottostante.

 

 

Richiedi informazioni per:

Corso Aggiornamento Dirigenti in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008) - 6 ore - Formazione dei dirigenti e preposti